Confettura di albicocche a “fantasia”

Attendi...
Tempo di preparazione
20 minuti
Tempo di cottura
30 minuti
Difficoltà
facile
Porzioni
10 persone
Portata
dessert
Pubblicato da
Pubblicato il
2 Kg
albicocche
1 Kg
zucchero
1 intero
limone
20 grammi
melissa
1 a piacere
vaniglia
1 cucchiai
cognac
Confettura di albicocche a “fantasia”

Come si può descrivere la confettura di albicocche? Credo sia la più bistrattata tra tutte… quella che nel cesto delle confetture, che troviamo negli alberghi, resta per ultima. Invece è tra le confetture più versatili, si pensi alla torta Sacher. Puoi immaginare una Sacher senza confettura di albicocche? Impossibile!

Ci sono numerose ricette per la prerazione di questa confettura e molte le puoi trovare anche su questo sito.

Sono almeno 20 anni che faccio confetture per uso familiare, mi annoio ad usare sempre gli stessi ingredienti, per questo amo aggiungere elementi particolari per variarne il gusto. Lo scorso anno ho aggiunto, alle albicocche, la menta, quest’anno ho deciso di provare con melissa e vaniglia.

La quantità di melissa o vaniglia dipende dal gusto personale, io consiglio di usare una modica quantità per non alterare troppo il sapore della confettura.

Nella ricetta trovi tutti gli ingredienti per fare due confetture diverse. Ho voluto scrivere una sola ricetta per la confettura di albicocche perché la base di partenza è la stessa: le albicocche.
Ricorda che il peso della frutta si riferisce al prodotto pulito.

Cosa molto importante inoltre è di sterilizzare bene i vasetti che userai. Etichetta sempre le preparazioni inserendo anche la data di preparazione.

Ora ti svelo un piccolo trucco che ho imparato da mia zia: per etichettare le conserve uso il nastro adesivo di carta, quello che usano gli imbianchini per proteggere gli infissi, poco elegante, ma molto pratico. Si toglie in un attimo quando ha finito il suo lavoro, soprattutto economico. Se poi decido di regalare qualche vasetto sostituisco il nastro carta con un’etichetta carina.

P.S.: Il cucchiaio di cognac è facoltativo, l’alcool evaporerà con la cottura, lasciando solo un leggerissimo aroma. Sarà il tuo ingrediente segreto, pochi capiranno. Confesso di averlo usato perché l’ho trovato nell’armadietto dei liquori, dove la bottiglia stava triste e sconsolata, semivuota, perché a casa nostra i superalcolici muoiono di vecchiaia.

Ti piace questa ricetta? Condividila con i tuoi amici
  1. Lava e pulisci le albicocche. Tagliale a pezzi omogenei e mettile in una casseruola, meglio larga, per far evaporare più in fretta l'acqua in eccesso.
  2. Aggiungi lo zucchero e il succo del limone, per la variante con la vaniglia, aggiungi ora, divisa a metà per favorire l'uscita dei semini, sono loro che danno l'aroma inconfondibile. Può essere sostituita con vanillina.
  3. Metti sul fuoco e cuocere per 30 minuti circa. Fai sempre la prova piattino, perché la frutta può contenere più o meno acqua.
    1643
  4. Per la variante con la melissa, aggiungila ora, tagliata a pezzettini, così non perderà il suo profumo, deve cuocere 5 minuti.
  5. Se ami la confettura con i pezzi potete invasettarla appena la goccia versata sul piattino resterà ferma, altrimenti frulla con il mixer ad immersione, dopo aver tolto la stecca di vaniglia. Rimetti sul fuoco, aggiungi il cucchiaio di cognac, facoltativo, porta a bollore ed invasetta.
  6. Stesso procedimento per la confettura con melissa, senza cognac.

Nessun commento, sii il primo a lasciarne uno!

Lascia un commento

Note: I commenti all'interno del sito riflettono il punto di vista dell'autore e non necessariamente il pensiero dei gestori del sito. Non insultare, offendere ed essere volgare. Ci riserviamo il diritto di eliminare ogni commento senza nessuna motivazione.

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

*
*

Registrati

Dimostra la tua bravura in cucina. Inviaci la tua ricetta. Entra nella community.