Crostata con marmellata

Attendi...
Tempo di preparazione
20 minuti
Tempo di cottura
25 minuti
Difficoltà
media
Porzioni
6 persone
Portata
dessert
Pubblicato da
Pubblicato il
300 grammi
farina di tipo 2
150 grammi
burro
150 grammi
zucchero
2 intero
uova
1 qb
sale, buccia di limone
1 cucchiaini
lievito per dolci
250 grammi
marmellata
1 a piacere
estratto di vaniglia
Crostata con marmellata

In questi giorni che ci vedono chiusi in casa dobbiamo trovare qualcosa da fare per passare il tempo e cosa meglio della preparazione di una torta? Magari con l’aiuto dei figli, la crostata sembra un dolce semplice da fare, ma per avere una pasta frolla friabile bisogna avere delle accortezze, dei piccoli trucchetti che ho imparato col tempo.

Il primo, che vale anche per altri dolci oltre che per la crostata è come preparare lo zucchero vanigliato in casa, basta mettere mezza stecca di vaniglia, a pezzetti in un barattolo con lo zucchero, in pochi giorni lo zucchero sarà profumatissimo, una volta finito basterà aggiungere altro zucchero, potete usare la stessa vaniglia per almeno un anno, essendo lo zucchero un ottimo conservante.

Vi assicuro che non comprerete più vanillina sintetica. Inoltre, usando un buon macina caffè, ovviamente ben pulito, potete ottenere anche lo zucchero a velo.

La pasta frolla necessita di un tempo di riposo minimo di 30 minuti.

Ti piace questa ricetta? Condividila con i tuoi amici
  1. Togliere il burro e le uova dal frigo circa un'ora prima di iniziare, mettere in una ciotola la farina, che può essere anche di altro tipo purché di grano tenero, lo zucchero e il lievito, mescolare con una frusta per amalgamare gli ingredienti secchi, a questo punto create una fontana nella farina ed iniziate ad aggiungere il burro ammorbidito, (non sciolto pena il disastro) fatto a pezzetti, le uova e la scorza di limone, non trattato e facoltativo. Iniziate ad amalgamare rapidamente gli ingredienti all'interno della fontana con una forchetta, aggiungete un pizzico di sale ( solo ora per non ostacolare la lievitazione) poi iniziate ad incorporare la farina lavorando in fretta, per non scaldare l'impasto, trasferite su una spianatoia o piano di lavoro, all'inizio sembra sbriciolarsi e non impastarsi. raccogliete in forma di palla la pasta così ottenuta, coprirla e tenerla al fresco per almeno mezz'ora.
    1208
  2. Trascorso il tempo di riposo, questa pasta può restare in frigo fino ad 8 giorni, accendere il forno a 180° statico,stendete la pasta a circa mezzo centimetro e con l'aiuto del mattarello, avvolgendo su di esso la pasta, mettetela in uno stampo per crostate, io trovo comodo questo in silicone, che necessita di una base di appoggio perché molto flessibile ottima la griglia del forno, se ne avete uno in metallo ricordate di ungerlo con del burro.
    1209
  3. Togliete l'eccesso di pasta dal bordo della tortiera e bucherellate la pasta con una forchetta per non farla gonfiare, a questo punto aggiungete la marmellata, il vostro gusto preferito.
    1210
  4. Con la pasta rimasta decorate la torta a piacere, in base a quanta pasta resta potete sbizzarrirvi, in questo caso sono rimasta sul classico con le strisce, infornare e cuocere per circa 25 minuti, se dovesse gonfiarsi basterà aprire il forno e bucare con uno stuzzicadenti.
    1211
  5. Quando la torta sarà cotta lasciare in forno spento e leggermente aperto per qualche minuto poi togliere dal forno e lasciar raffreddare nella tortiera, una volta fredda, sfornare.
    1212

Nessun commento, sii il primo a lasciarne uno!

Lascia un commento

Note: I commenti all'interno del sito riflettono il punto di vista dell'autore e non necessariamente il pensiero dei gestori del sito. Non insultare, offendere ed essere volgare. Ci riserviamo il diritto di eliminare ogni commento senza nessuna motivazione.

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

*
*

Registrati

Dimostra la tua bravura in cucina. Inviaci la tua ricetta. Entra nella community.