Sciroppo di fiori di sambuco

Attendi...
Tempo di preparazione
10 minuti
Tempo di cottura
2 minuti
Difficoltà
facile
Porzioni
10 persone
Portata
snack
Pubblicato da
Pubblicato il
45 intero
fiori di sambuco
3 Kg
zucchero
3 litro
acqua
75 grammi
acido ascorbico
8 intero
limoni biologici
Sciroppo di fiori di sambuco

Il sambuco è una pianta che fiorisce da metà maggio circa. Girando per la campagna in questo periodo si possono ammirare le piante piene di fiori molto profumati.
È una pianta considerata magica da alcuni popoli; infatti veniva coltivata negli orti grazie alle innumerevoli proprietà curative. Lo sciroppo di fiori di sambuco è utile in caso di tosse, faringite, cistite, ha una leggera proprietà antifebbrile e antinfiammatoria.

Personalmente questo sciroppo mi piace, diluito nell’acqua da un’ottima bevanda rinfrescante, volendo si può usare l’acqua gasata per un tocco un po’ più brioso. Nella stagione invernale si può usare acqua calda.

Con lo sciroppo di fiori di sambuco si può creare anche il cocktail Hugo, a base di prosecco, con aggiunta di foglie di menta, acqua gasata e ghiaccio. Ho trovato molte ricette per la preparazione di questo sciroppo e negli anni ho trovato quella ideale per me.

Preparo molto sciroppo di fiori di sambuco per la mia famiglie e anche per gli amici. Se lo conservate a lungo potrete notare la formazione di mucillagine nelle vostre bottigliette, è assolutamente normale. Come ogni sciroppo, una volta aperto va conservato in frigo.

Un consiglio da non sottovalutare: raccogliete i fiori lontano da strade o luoghi inquinati, in modo da poter evitare il lavaggio, che toglierebbe la “polverina gialla”, il polline, dai fiori.

Al tempo di preparazione vanno aggiunte le 24 ore di macerazione.

Ti piace questa ricetta? Condividila con i tuoi amici
  1. Rimuovete le impurità dai fiori di sambuco e, con l'aiuto delle forbici, tagliate la parte più grossa dello stelo.
    1390
  2. Versate in una capiente casseruola i ciuffetti di fiori, coprite con lo zucchero, aggiungete l'acqua, l'acido ascorbico ( vit.C, conservante che potete acquistare in farmacia) e i limoni non trattati tagliati a metà, non spremuti
    1391
  3. Lasciate macerare i fiori di sambuco per 24 ore, mescolando di tanto in tanto. Coprite il vostro recipiente.
  4. Dopo 24 ore lo sciroppo è pronto per essere filtrato, posizionate uno scolapasta all'interno di una capiente ciotola, rivestitelo con un canovaccio pulito, dopo aver rimosso i limoni, con l'aiuto di un mestolo forato , scolate i fiori e strizzateli per bene, infine filtrate il liquido rimasto.
    1392
  5. Rimettete lo sciroppo nella casseruola e fatelo bollire per 2 minuti. Non deve cuocere troppo per non perdere le proprietà.
    1393
  6. Trascorsi i 2 minuti il vostro sciroppo è pronto per essere imbottigliato, consiglio bottiglie con coperchi che creino il sottovuoto, oppure i vasi quattrostagioni con coperchio ermetico, potrete travasare il contenuto in una bottiglia quando vi servirà. Per sterilizzare le bottigliette o i vasi potete usare il forno. Nel forno freddo mettete i vostri vasi poi accendete il forno portate a 100° e lasciateli raffreddare senza toglierli dal forno.
    1394
  7. I limoni non vanno buttati, si possono spremere e mettere il succo nei sacchettini per il ghiaccio, li avrete a disposizione per bibite rinfrescanti.

Nessun commento, sii il primo a lasciarne uno!

Lascia un commento

Note: I commenti all'interno del sito riflettono il punto di vista dell'autore e non necessariamente il pensiero dei gestori del sito. Non insultare, offendere ed essere volgare. Ci riserviamo il diritto di eliminare ogni commento senza nessuna motivazione.

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

*
*

Registrati

Dimostra la tua bravura in cucina. Inviaci la tua ricetta. Entra nella community.