Strascinati fatti in casa

Attendi...
Tempo di preparazione
40 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Difficoltà
facile
Porzioni
6 persone
Portata
pranzo
Pubblicato da
Pubblicato il
400 grammi
farina
0 qb
acqua
0 qb
sale
Strascinati fatti in casa

Strascinati? Che nome strano. Ai più infatti questo nome di pasta non dirà nulla ma è un formato di pasta fresco della tradizione culinaria italiana.
Prepararli è davvero semplice essendo una preparazione a base di sola acqua e farina. Sono un primo piatto ideale, dal sapore inconfondibile, se condito con sughi dal gusto deciso come sughi di carne e selvaggina.

Segui questa ricetta e riuscirai a preparare questa pasta fresca in modo semplice e veloce… non te ne pentirai.

Curiosità

Il nome strascinati deriva dal movimento delle dita che appunto “trascina” e modella la pasta. La tradizione vuole che si usino le prime tre dita della mano. Con questa tecnica si ottiene una pasta fresca con una forma particolare. Infatti, un lato dello strascinato (quello a contatto con le dita) avrà una forma irregolare, forma che permette di raccogliere meglio il condimento al suo interno.

Ti piace questa ricetta? Condividila con i tuoi amici
  1. Versa la farina su un tagliere di legno formando una specie di "vulcano". Prendi l'acqua tiepida e versala molto lentamente al centro della farina.
  2. Impasta per circa 10/15 minuti fino a quando non hai ottenuto un panetto.
  3. Lascia riposare il composto per circa 30 minuti sotto un panno. Fai attenzione a non metterlo in una zona dove possa prendere sbalzi termici.
  4. Dividi l'impasto in lunghi filamenti di pasta e tagliali a tocchetti di circa 3/4 cm. Prendi ciascun tocchetto e con indice, medio e anulare trascinalo fino a che non si sarà steso per bene.
  5. Lascia riposare gli strascinati per almeno 5/10 minuti. Cuocili in abbondante acqua salata. Gli strascinati saranno cotti quando saliranno in superficie.

3 commenti

  1. Donatella ha scritto il Maggio 12, 2020 Rispondi

    Ciao Rita, che tipo di farina consigli? Grano tenero o grano duro? Grazie

  2. Rita ha scritto il Maggio 13, 2020 Rispondi

    Ciao, ti consiglio farina di grano duro.

  3. Donatella ha scritto il Maggio 13, 2020 Rispondi

    Grazie

Lascia un commento

Note: I commenti all'interno del sito riflettono il punto di vista dell'autore e non necessariamente il pensiero dei gestori del sito. Non insultare, offendere ed essere volgare. Ci riserviamo il diritto di eliminare ogni commento senza nessuna motivazione.

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

*
*

Registrati

Dimostra la tua bravura in cucina. Inviaci la tua ricetta. Entra nella community.